Stasera il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha respinto le dimissioni dei ministri Pdl. Fonti di Palazzo Chigi riferiscono questa notizia. Dunque, per il premier, i ministri Angelino Alfano, Nunzia De Girolamo, Beatrice Lorenzin, Maurizio Lupi e Gaetano Quagliariello restano al loro posto.

Un inequivocabile segnale del fatto che il premier si sente forte, in vista del dibattito parlamentare e soprattutto quello in Senato, dove il Pdl compatto all’opposizione, manderebbe il governo a casa. Ma lì a Palazzo Madama, addirittura, alcune decine di membri del gruppo Pdl sarebbero pronti a costituire un gruppo autonomo (si ipotizza il nome di Nuova Italia) per sostenere il governo e fra nuovi sostenitori, saranno annoverati anche dissenzienti M5S che hanno già dato la loro disponibilità a votare per il governo, e i cinque senatori a vita. Domani Letta terrà il suo discorso a Palazzo Madama.

Peraltro, anche se il segretario Pdl e vicepremier Alfano, ha chiesto oggi che i gruppi parlamentari Pdl sostengano il governo votando la fiducia, una cospicua parte dei deputati berlusconiani è pronta ad andare fino in fondo assieme all’ex premier.

A questo proposito è da valutare anche la situazione del deputato Gianfranco Chiarelli, di Martina Franca, che certamente vive in pieno il momento assolutamente drammatico del suo partito, la cui fine sembra vicina o addirittura imminente.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close