Nuovo appuntamento della rassegna “Fucine Letterarie”, che presenta, venerdì 5 ottobre 2012 presso il Ristorante Ciacco, il secondo appuntamento di cene filosofiche “Eros creativo per cena”.  Il tema della serata sarà: “Frammenti di un discorso amoroso”, con la regia di Michelangelo Zizzi.

“Eros è il più antico degli dei”, dice Platone, difatti ogni cosa creata risponde a un’esigenza d’amore. Conoscere la storia dall’Eros dai primordi della civiltà ai nostri giorni, le varie forme d’amore, l’ottimizzazione delle atmosfere, degli afrodisiaci, delle armonie musicali, della sensualità e della sentimentalità profonda, significa riprendere possesso di un paradiso perduto, svilito, ai trivi delle leggi di consumo. È possibile cenare in simposio di piacere e corrispondenza parlando di Eros, conoscendo e mettendo in azione la migliore parte di sé.

La cena filosofica o “teatro filosofico” rappresenta, come nel Simposio di Platone, un momento di convivialità in cui il piacere del cibo e la discussione filosofica si combinano per dare vita a una forma di spettacolo. È un momento di consulenza filosofica di gruppo, dove il conduttore e i partecipanti, discutendo di un tema essenziale, rinforzano segmenti di identità fino a connetterli al centro della propria personalità.

“Intitoliamo la cena “Frammenti di un discorso amoroso” in omaggio a Barthes, il quale fa un capolavoro della riflessione filosofica sull’amore – dichiara Michelangelo Zizzi – Il discorso amoroso è sempre una forma di comunicazione differente da ogni altra, perché ha l’intensità al posto dell’inerzia, la necessità di un ascolto profondo al posto della superficialità.”

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close