Di seguito il testo della lettera inviata da Martino Abbracciavento al presidente della consulta giovani del Comune di Martina Franca, Stefano Coletta, e a seguire la riproduzione del documento di dimissioni protocollato:

Con la presente Ti comunico la decisione sofferta ma lungamente ponderata, di rassegnare le mie

dimissioni da Consigliere della Consulta dei Giovani.

Tale decisione è dovuta alla consapevolezza che non ci sono più i presupposti per proseguire questo percorso, poiché da quello che ho constatato in questi mesi, la Consulta risulta essere un organo che non da voce ai giovane e quindi da considerarsi sostanzialmente inutile.

Inoltre con il passare del tempo ho constatato che la Consulta da Te presieduta non riesce più a suscitare in me i sentimenti di fiducia che mi avevano spinto a candidarmi.

Preso atto della situazione, non mi resta che rassegnare, con effetto immediato, le mie dimissioni dall’incarico di Consigliere della Consulta dei Giovani del Comune di Martina Franca

Mi sia consentito, infine, ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me, ai quali vanno anche le

mie più sentite scuse.

documento dimissioni abbracciavento

Commenta su Facebook
67 pensiero su “Consulta giovani, si dimette un consigliere”
    1. Grazie per il suo intervento. Il suo commento precedente era offensivo di una persona. Ne faccia un altro, illustri la sua posizione, senza offendere gli altri, e il suo commento sarà, con la nostra massima soddisfazione, presente in questa tribuna. Naturalmente questo vale per lei e per tutti. (agostino quero)

        1. Grazie per il suo intervento. A parte il fatto che anche sul bambino ci sarebbe da dire, ma lei gli ha dato del pagliaccio. Qui non è possibile. (agostino quero)

    1. basta che non la pensi come quelli si sinistra ti accusano di essere fascista….classico c e ne fossero di giornalisti come agostino…..

      1. NON E’ FATTO DI PENSARLA ALLO STESSO MODO QUI SIG. MAX, MA IL FATTO E’ CHE NON SI ACCETTANO LE CRITICHE E SI ELIMINA IL COMMENTO….

        1. Grazie per il suo intervento. Qua si elimina il commento quando è offensivo. Quando non lo è, come può bene osservare, resta pubblicato. Il meccanismo è semplice. (agostino quero)

          1. diversi punti di vista…si vede che hai interpretato male il commento…d’altronde…

      1. appunto riscrivo sempre consapevole che dall’altra parte ci sono persone e nn c e bisogno di insultare x esprimersi,si possono dire le stesse cose colpendo piu nel segno senza insultare ….poi se siete abituati cosi è un vostro problema

  1. Gli eletti sono diversi dai nominati. Hanno il dovere di combattere fino alla fine del loro mandato. Perciò Martino Abbracciavento giovane coraggioso doveva continuare nella sua azione di denuncia di una Consulta Giovanile che ha poco di giovane.
    Comunque rispetto la sua decisione.

    1. giovane coraggioso…..abbandonando l’aula, azione di denuncia…criticando senza alcun fondamento tutto e tutti,poco di giovane….ragazzini di 16 anni non sono giovani??? mettiamo i bambini di 6 visto che non è giovane…sign.pastore riveda il suo commento perpiacere!

          1. metta nome e cognome, altrimenti (commento moderato in questa parte)

          2. non serve a nulla il cognome secondo il mio parere, comunque se la fa contento eccoti.

  2. Veramente la censura ha avuto vita più lunga ed esiste ancora nei paesi comunisti, caro compagno,, la democrazia è fatta dal pluralismo di pensiero, non devi offendere per intimorire!
    Abbracciavento non è da biasimare se ha rassegnato le dimissioni dalla Consulta o forse staf dell’assessore, viceversa, è da biasimare chi non accetta il pensiero o le decisioni altrui.
    Non preoccuparti, crescerai anche tu…..
    Scusa la morale del sottoscritto Cristiano Democratico.

  3. Un grande gesto. Condivido a pieno. E comunque si era capito che la consulta fosse solo un metodo per fare propaganda e non qualcosa di realmente costruttivo.

    1. fare propaganda per che cosa, me lo spieghi? il qualcosa di costruttivo che vogliono fare i giovani lo stanno rovinando gente come abbracciavento caro sig.fumarola!!

        1. ma possibile che tutti i commenti di sto fumarola vengono eliminati…ah io non gli ho letti ma chissà le cose offensive scritte….d’altronde cosa si può pretendere dai seguaci del giovane politico

    2. Grazie per il suo intervento. La consulta non è un metodo per fare propaganda. Si tratta di un organismo eletto democraticamente e lo si può condividere o meno, ma non può essere bollato così come ha fatto lei, “si era capito”, come se tutti fossero della sua opinione. Attenti alle parole che usate per favore. (agostino quero)

  4. Mi permetto di non condividere l’opinione di quanti dicono che la Consulta è inutile. Io ne faccio parte e vi garantisco che non stiamo con le mani in mano,considerate che non abbiamo alcun fondo, perciò se dobbiamo organizzare qualsiasi cosa dobbiamo prima trovare i fondi, inoltre la consulta può operare solo in alcuni ambiti, fra i quali sport, turismo, scuola, cultura ed in questi ci siamo distinti con la partecipazione a molte iniziative (non solo organizzate dall’amministrazione)e siamo riusciti ad organizzarne una per conto nostro per il 5 agosto. Ricordate inoltre che la Consulta è un gruppo di ragazzi, non di professionisti. Vi invito a seguire con più attenzione le nostre assemblee, così da poter esprimere un giudizio più serio e ponderato e non di basarvi su voci!!! P. S. non siamo lo stff di nessuno !!!

    1. Grazie per il suo intervento. Lei ha perfettamente ragione. Mi permetto di aggiungere che assisto anche ad una offesa più che a una critica, che si era tentata anche qui ieri ma è stata subito stoppata, nei confronti di chi si è dimesso. Una cosa inammissibile. (agostino quero)

    1. quando si lavora bene, pur qualcosa la devono dire….ma fatemi capire quando c’era palazzo c’era la consulta? c’era la festa dello sport? la festa dei giovani? c’erano tutte ste cose??? SPAZIO AI GIOVANI!!! STI VECCHI HANNO STUFATO!

      1. caro Aleberto ma non è che per caso sei COLETTA?
        ricordati che tutto quello che questa amministrazione sta consegnando è frutto delle vecchie amministrazioni (vds amm.PALAZZO) non DIMENTICATELO e ditolo a tutti che avete trovato il piatto pronto. tra 4/5 anni vedremo cosa farete…….

        1. AHAHAHAHAH….addirittura sono coletta….che onore, mi spiace ma il sig.coletta non lo conosco nemmeno…per quanto riguarda la consulta visto che ora di quella stiamo parlando, palazzo ne è stata la mente ideatrice??? non credo!

          1. e invece si ….palazzo ha spianato la strada e nn ha avuto il tempo di realizzarla visto che gli hanno staccato la spina prima
            per quanto rifuarda la festa dei giovani,festa dello sport…..tutte ste feste mi ricordano un tipo pelato che avevamo in italia circa 70 anni fa che aveva come motto per buttare fumo negli occhi le tre f …feste farine e forche

          1. addirittura setta, non conosco coletta ne i suoi seguaci dico solo le cose come stanno, non posso?

  5. Ho seguito in prima persona le partecipazioni e le iniziative della consulta dei giovani. Posso ritenermi orgoglioso di vedere a Martina un gruppo di ragazzi giovanissimi così attivamente impegnato; mi permetto di rispondere a colui che si domanda a cosa serva la consulta; a mio parere è un grandissimo trampolino di lancio e grandissima fonte di esperienza per dei ragazzi che, al contrario mio, già a 14-15 anni stanno imparando e stanno mostrando interesse per la cosa pubblica, cosa che 8 anni fa (quando avevo io 15 anni) non ci era assolutamente permessa.
    Viceversa al tentativo della stessa persona di configurare la consulta come strumento di propaganda per l’assessore Coletta non commento nemmeno.
    Invito i sommi “giudicatori” di andare a guardare le sedute e lo spirito di questi giovani, invece di perdersi in discorsi e congetture degne del miglior Azzeccagarbugli.

  6. Signora Martina e Signor Luca Fumarola, non faccio parte di alcuna setta guidata da Coletta, e vorrei dirvi che ho 18 anni e credo nella consulta perchè è un modo per avvicinare noi giovani alla politica e all’interesse pubblico e ancora ci credo, nonostante le molte critiche che subiamo. La consulta è formata da ragazze e ragazzi molto diversi fra loro e per pensiero e per età, e con il vostro attegiamento non fate che spezzare le gambe a noi giovani, io sono sempre stato dell’opinione che va bene fare critica a patto di fornire una soluzione alternativa, quale è la vostra per dare voce ai giovani??? Comunque so che difficilmente cambierete idea perchè vi vedo molto radicati nelle vostre convinzioni, che certo non condivido, bisogna essere flessibili, altrimenti si rimane indietro nel mondo moderno !!!!!

  7. un attimo, ma Martina 3 non è l’associazione creata dall’assessore Coletta? ahh ecco… ora tutto quadra…

    1. Prego lor signori di non mettere in mezzo l’associazione Martina TRE, poichè è un’associazione apolitica ed apartitica. Se Lei non è d’accordo su qualcosa, risponda a me in quanto Ludovico, non in quanto presidente di associazione. Altrimenti devo desumere la sua carenza di argomentazioni, buona serata

      1. vorrei ricordarle che far politica significa occuparsi della cosa pubblica. come mi spiega le giornate dell’ambiente?… volevate fare pure la lista per le elezioni… (commento moderato in questa parte)

        1. dire che martina 3 è apolitica e apartitica con tutto il rispetto x chi ci fa parte fa ridere un po….vi manca solo l’ufficio in comune

          1. Ridete quanto volete, continuo e continuerò a dire, per l’ultima volta, che a prescindere dalle posizioni politiche di ciascuno degli associati, Martina TRE è un’associazione NON SCHIERATA, e non capisco ancora perchè la si metta in mezzo solo per un commento in cui ho voluto deliberatamente e in maniera assolutamente personale elogiare l’operato dei giovani di Martina. Credo inoltre che sia facile mascherarsi sotto al nome “max” e fare illazioni come “vi manca solo l’ufficio in comune”, accusa alla quale risponderò solamente previa presentazione con nome e cognome della persona.
            Ripeto, se non avete le argomentazioni per controbattere, non virate su canali che vi fanno pesantemente uscire fuori traccia, ma attenetevi al discorso, oppure evitate, grazie.

          2. di che illazioni parli
            ….sono i fatti sotto gli occhi di tutti
            sbaglio o coletta era il presidente di quell’associazione e si è dimesso dopo essere stato nominato assessore
            sbaglio a un bel po di gente che fa parte di quell’associazione è l’ombra di coletta ,sbaglio o l’anno scorso tutti i soci di martina tre erano in giro durante l’estate a distribuire volantini del comune o cmq collaborare nella perfetta riuscita delle iniziative del comune

          3. Definire “ombra di Coletta” alcune persone è un’offesa gratuita e infamante nei confronti di gente dotata di grande intelligenza e piena capacità di giudizio, che non intendo assolutamente accettare. Ho una risposta a tutto ciò che lei ha detto, ma io non la conosco, nè so chi è Lei, quindi non intendo risponderle.
            Cerchi di documentarsi e di conoscere le persone prima di asserire parole tanto pesanti quanto false, il rispetto prima di tutto, ma il problema è che tutto è molto più facile dietro false identità e schermi di pc.

          4. Grazie per il suo intervento. Lei ha pienamente ragione nel sentirsi offeso se definito ombra di qualcuno. A nessuno è consentito, in questa tribuna, offendere gli altri. Si può discutere un’azione, si può mettere in risalto in senso negativo un programma, un provvedimento. Ma la personalità delle persone, qui, è fatta salva: è un concetto basilare per prendere parte al dibattito in questa sezione. I commenti offensivi saranno, come sono già da settimane, moderati o eliminati. (agostino quero)

        2. sta gente che si sente offesa senza che gli si viene detto nulla di grave…. se uno si scalda vuol dire che è stato centrato l’obbiettivo ….ok nn sono l’ombra di coletta …coletta va avanti e loro da dietro a mantenere le carte …va meglio cosi?

        3. Assolutamente nessuno si sta scaldando, e assolutamente l’obiettivo suo non è centrato, poichè nessuno di noi mantiene le carte a nessuno. Dal punto di vista personale con Stefano Coletta va avanti un’amicizia che sconfina ben oltre il contesto associativo e politico, e non le permetto di giudicarla asserendo falsità come “l’essere ombra”, poichè la stessa amicizia non costituisce parte in causa nei miei commenti a favore o a sfavore dell’amministrazione. Stefano Coletta non ha un’armata pronta ad immolarsi per lui, ma è semplicemente un ragazzo che, come ben pochi, fa valere i fatti alle parole, ed agisce nel giusto, nella trasparenza e nella legalità, ed è questo il vero motivo per cui molti ragazzi lo appoggiano, non per altro motivo. Gli altri motivi, così come l’aver messo in mezzo un’associazione che da ormai 2 anni lotta e si sporca le mani per pulire la cacca degli incivili, tacciandola come schierata e al servizio di Coletta, così come la consulta, sono solo squallidi tentativi di destabilizzare un equilibrio ed un’armonia che fanno di noi giovani, e di quelli ancora più giovani, la vera speranza ed il vero motivo per cui continuare in questo percorso, che è ormai inarrestabile.

          1. hai proprio ragione mi sa
            specie quando dici che coletta fa valere i fatti alle parole
            infatti era proprio lui che faceva i sit in davanti all’ospedale con il gruppo di martina tre qualche mese prima delle scorse elezioni
            e ora che l’ospedale si dice che debba chiudere o cmq viene declassificato dove sono tutti sti paladini della giustizia…a è vero a fa la festa dello sport e mo dei giovani …dall’ospedale i voti li abbiamo presi fra qualche tempo magari si riprende la questione …magari sotto la prossima campagna elettorale

          2. a ragà ma pensate che abbiamo il prosciutto agli occhi o cosa (coletta tra l’altro è uno dei tre che io salvo di questa amministrazione ma nn venitemi a dire fesserie però che mi diventano 2 altrimenti quelli che salvo)

          3. Io non le do torto, perchè è talmente male informato sui fatti in generale da distorcere la realtà a suo piacimento, quindi la lascio vivere nel suo mondo. Siamo passati dalla consulta, ad un’associazione, all’ospedale (su cui non ho ben capito lei cosa ha da ridire visto che ci si è SEMPRE interessati in merito, anche nell’incontro di pochi giorni fa con le altre associazioni; ma come ho detto prima, la mala informazione purtroppo regna sovrana). Le antitesi scarseggiano eh? Peraltro potrei scommettere persino un polmone se potessi scorgere in ognuno dei suoi discorsi qualcosa di veritiero e di reale, ma purtroppo della verità non ne vedo neanche l’ombra, solo diffamazioni e illazioni, peraltro gratuite e facili da asserire dietro identità facilmente mistificabili dietro PC. La verità è una ed una sola: e cioè che purtroppo, c’è gente che sta terminando ogni genere di pretesti fasulli su cui cavalcare politicamente l’onda per tirare acqua al proprio mulino; di contro sta nascendo un nuovo genere di ragazzi sensibili alla cosa pubblica, che lottano, scendono in campo e si sporcano le mani in segno di trasparenza e legalità: questa è la più grande vittoria.

      2. signor Desiati ignoravo che lei è il nuovo presidente di Martina3 che lei dice associazione apolitica. Congratulazioni ma io so che martina3 è un PARTITO POLITICO legato al PD e di conseguenza al Sindaco. Se sbaglio correggetemi…….

        1. Mai sentita bugia più assurda ed infamante. Nessuno ha voluto o tentato di costituire lista civica. Diverse persone a titolo esclusivamente PERSONALE hanno deciso di appoggiare candidati sindaci e consiglieri a loro personalissima scelta (tale diffamazione costituirebbe cosa non rispettosa nei confronti dei nostri associati che hanno orientamento politico differente da quello dell’amministrazione). Mi duole dover dire e ridire che noi siamo un’associazione registrata apartitica ed apolitica che si occupa di ideali di civiltà e senso civico. Qualunque altro discorso che riguardi l’associazione non lo prenderò in esame e non risponderò, dato che chi ha commentato è Ludovico De Siati, non l’associazione. Fra l’altro si rischia pesantemente di uscire fuori tema, cosa che accade spesso quando non si trova un’antitesi a dei discorsi come quello da me precedentemente scritto.

  8. SIG. QUERO PERCHE’ AI SIGNORI MARTINA E MAX NON INIZIAMO AD DARE L’OBBLIGO DELLA PUBBLICAZIONE DEI COGNOMI??? TROPPO FACILE DIFFAMARE LE PERSONE SENZA METTERCI LA FACCIA!!!

    1. Grazie per il suo intervento. Lei ha perfettamente ragione, nelle scorse settimane avevo pregato che ciò accadesse. Non tutti mi hanno seguito. Ho dato luogo anche all’eliminazione o la moderazione dei commenti. Ma per certi aspetti, concordo con lei, non ci siamo ancora. E di questo mi scuso. Vorrà dire che fra breve si dovrà iniziare a eliminare i commenti che siano di persone non identificabili. Detto questo, è opportuno che si sappia, ai fini anche del riconoscimento della eventuale diffamazione, che noi possiamo risalire alla provenienza dei commenti, in quanto, sia pure non pubblicamente, a noi risulta l’indirizzo IP di invio dei messaggi. (agostino quero)

  9. Faccio parte della Consulta dei Giovani e non ritengo di essere un membro dello staff dell’assessore Coletta. Ognuno di noi si è candidato alla Consulta per portare in amministrazione la voce dei giovani e non per fare politica. La Consulta è una scuola di amministrazione in cui noi giovani non facciamo altro che avvicinarci alla vita pubblica della nostra città. Personalmente mi sono candidata perché amo la mia città e sicuramente non perché spinta da un partito o da un’ideologia politica in particolare, dato che ho 18 anni e non ho ancora una coscienza politica ben formata. Premetto che NON FACCIO PARTE DELL’ASSOCIAZIONE MARTINA 3 E COME DETTO PRIMA DI ALCUN PARTITO POLITICO, però credo che le accuse che voi stiate facendo siano davvero gravi e prive di ogni fondamento, sia nei confronti dell’associazione che nei confronti dell’assessore Coletta. L’assessore pur essendo un politico non ha MAI, e ripeto MAI, inculcato in noi alcun tipo di pensiero politico, è sempre pronto ad ascoltarci e a darci la sua opinione non politica, ma la sua opione di ragazzo come noi. Ora non vorrei che prendeste queste mie parole come conferma di ciò che dite. Ci sono ragazzi che seguono partiti e/o movimenti politici (non il PD) che lasciano ASSOLUTAMENTE e COMPLETAMENTE fuori dalla Consulta. Vorrei consigliare chi scrive queste cose di venire ad assistere alle sedute della Consulta, che sono aperte al pubblico, per rendersi conto che ognuno di noi è libero di esprimere quello che pensa e per rasserenarsi. Ad maiora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *