Continuano gli appuntamenti della settimana in cui ricorre la Giornata Internazionale della Memoria.

La prossima manifestazione sarà allestita dall’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”, che porterà in scena all’Auditorium Cappelli lo spettacolo teatrale “Se il Mondo fosse sempre a colori…”

Ad essere impegnati sul palcoscenico del Cappelli, giovedì alle ore 19:30, sono all’incirca una ventina di alunni che porteranno in scena emozionanti scenari che si fonderanno tra loro raccogliendo insieme teatro, poesie, cinema e danza.

L’obiettivo è comunicare ai ragazzi un’adeguata conoscenza su quel che accadde durante la Seconda Guerra Mondiale, con quel male terribile che è stato la Shoah. Ma anche per ricordare, perché un popolo che non ricorda è anche un popolo senza futuro che rischia di commettere sempre gli stessi errori.

Trattare tematiche importanti come questa rimane la scommessa più difficile, i ragazzi coinvolti di prima media hanno però mostrato grande entusiasmo, curiosità, interesse e spirito di collaborazione. Un’esperienza unica ma anche un’importante opportunità per crescere e maturare a confronto con una realtà nuova.

La straordinaria idea nasce dal cuore e dalla mente di una giovane docente: la prof.ssa Sonia Carrieri che con entusiasmo, passione e competenza ha pensato questo progetto non relegandolo nel fondo di un cassetto ma facendolo vivere attraverso i suoi alunni. Il suo progetto è stato sposato dalle due giovani colleghe, la Prof.ssa Paola Calella e la Prof.ssa Anna Maria Fedele con le quali l’idea ha preso vita.

Di qui l’idea dei colori, con i quali sperimentiamo da sempre emozioni e sensazioni diverse, a volte senza accorgercene.

Oggi se guardiamo le immagini dell’epoca, dei campi di concentramento, ci sentiamo lontani da quei luoghi. Rassicurati dal fatto che la realtà è a colori e non può essere in “bianco e nero”. Al massimo questo potrà rappresentare il brutto ricordo di qualcun’altro.

Tutto questo allora servirà e forse è già servito anche un po’ per difenderci dai ricordi della realtà vissuta in questo secolo passato e così lontano e per far sì che non accada mai più.

Parole, corpi, immagini e suoni si alterneranno in un mix di emozioni da non perdere.
Il progetto teatrale “Se il Mondo fosse sempre a colori …” ha inoltre istaurato una collaborazione con il Comune di Martina Franca ed è supportato dalla disponibilità del Dirigente Scolastico, la Dott.ssa Maria Blonda.

L’Istituto è stato presente alle iniziative che si sono svolte martedì 29 gennaio, alla presenza del Presidente della Repubblica, per la celebrazione ufficiale del “Giorno della Memoria” in ricordo dello sterminio e della persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici nei campi nazisti. La cerimonia si è tenuta a due giorni dalla ricorrenza del 27 gennaio, data stabilita per il ricordo delle vittime della Shoah, – quest’anno domenica – per favorire la più ampia partecipazione di studenti e insegnanti di tutta Italia. Ci sono state le testimonianze di alcuni studenti che hanno partecipato, il 20 e il 21 gennaio, al “Viaggio della Memoria” organizzato dal Miur e dall’Ucei e la premiazione delle scuole vincitrici del concorso “I giovani ricordano la Shoah”, giunto alla XI edizione.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close