La notizia è di pochi minuti fa ed è stata appena pubblicata, il Tar di  Lecce  prima sezione ha respinto il ricorso presentato da Pino Pulito. I plichi non sono tati aperti ed hanno fatto fede le dichiarazioni dei funzionari comunali chiamati in causa. Il ricorso dunque è stato ritenuto infondato. Si chiude così una vicenda che come avevano detto lascia comunque tante perplessità  su come sia stato gestito lo spoglio elettorale e non soltanto nelle sezioni incriminate, alcune delle quali non sono nemmeno state ricontrollate. Dura lexsed lex un invito, tratto da Socrate, a rispettare la legge anche nei casi in cui è più rigida e rigorosa. Rimane la possibilità di ricorrere al Consiglio di Stato.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close