Martedì 17 dicembre, al Teatro Nuovo, uno spettacolo realizzato deagli studenti del “Motolese” per raccogliere fondi per Telethon

Si svolgerà martedì 17 dicembre, alle ore 20.30 al Cinema Teatro Nuovo, lo spettacolo “Parigi…Città della Moda e dell’Amore”. La manifestazione, realizzata dagli studenti dell’IPSS “A. Motolese” in collaborazione con Telethon, mira a raccogliere fondi proprio per la campagna di Telethon.

La serata sarà presentata da Chiara Napolitano, con la partecipazione straordinaria di Umberto Sardella di Mudù e prevede la presenza del Maestro Marco Pasculli e del Gruppo canoro “Riuniti per caso”.

Si tratta della 17^ edizione della manifestazione ideata dall’Istituto Motolese per contribuire alla raccolta fondi per Telethon: “Il primo obiettivo è la solidarietà – hanno infatti dichiarato la dirigente scolastica ed i professori  -. Questo dimostra che quando i ragazzi sono sensibilizzati e motivati adeguatamente riescono a darsi da fare e creare ottime cose. Tra l’altro, è da sottolineare il fatto che gli studenti stanno dedicando alla manifestazione alcune ore libere del proprio pomeriggio, ma poi tornano a casa a studiare: è una forma di solidarietà anche questa”. Lo spettacolo sarà replicato mercoledì 18, in mattinata, per i ragazzi delle scuole “Grassi” e “Battaglini”. “Lo spettacolo  – hanno spiegato la dirigente Adeele Quaranta ed il Prof. Anania Chiarelli – sarà portato in scena nel periodo natalizio e sarà un momento di divertimento per la cittadinanza, ma anche di riflessione per quello che fa TELETHON da anni”.

Allo spettacolo si accede per invito ed i biglietti potranno essere prenotati fino a lunedì 16 dicembre, chiamando al numero 0804303301. “Negli anni passati – ha concluso Chiarelli – siamo riusciti a donare 3.000 euro e spero che anche quest’anno riusciremo a fare la nostra parte per Telethon”.

Solidarietà e divertimento: in questo periodo c’è bisogno di entrambi, per cui la città deve raccogliere l’invito dell’Istituto. “E’ un minimo granello di speranza e i ragazzi vogliono regalare un sorriso in un momento così delicato e per questo ci aspettiamo un’ottima risposta da parte del pubblico e delle istituzioni”.

(in foto, un momento delle prove dello spettacolo)

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close