Di seguito un comunicato congiunto delle associazioni Abc di Ester, Creativ@, Avis, Asterisco e Ambasciatori d’amore, oltre ad alcuni giorni che si sono affiancati all’iniziativa. C’è anche un ringraziamento per due signori, come si rileva nel comunicato:

 

Nei 4 appuntamenti (21/26/27/30/luglio) sono state raccolte ben 1926 firme ..la cosa che ci ha riempito di soddisfazione non è di per sé la raccolta delle firme, ma l’aver dato alla gente la possibilità di sfogarsi circa la situazione del nostro Ospedale.

Ci hanno raccontato le loro patologie, le loro difficoltà e l’amore che provano nei confronti del nostro nosocomio…tante sono state le lamentele, tante le richieste di sopperire una volta per tutte all’inadeguatezza numerica del personale medico e paramedico del nostro Ospedale che, ad ora, tergiversa in uno stato di sofferenza cronica, non riesce a far fronte all’ingente domanda di assistenza medica proveniente dall’intero comprensorio se non con inevitabili straordinari non retribuiti.

L’attuale situazione non è certamente un plauso alla professionalità e alla dedizione che il personale medico o paramedico profonde ogni giorno affinché l’assistenza sanitaria sia assicurata, questa situazione lede anche i loro diritti in qualità di lavoratori.

Ad esempio, nella giornata di ieri, una signora ci ha mostrato una busta di plastica che conteneva una bevanda fresca e uno stuzzichino, dicendo: “ lo sto portando ad un infermiere che da stamattina che sta lavorando senza aver avuto modo di staccare “………. erano le 19:00.

Un’altra coppia si è avvicinata dicendo “ noi siamo di Castellana Grotte, il nostro sindaco sta combattendo per tenere aperto il nostro ospedale, ma noi veniamo al centro dialisi di martina da 15 anni..ci siamo affezionati e per noi è come una famiglia allargata, possiamo firmare anche noi?!”

Un signore anziano di Martina Franca, ha voluto aiutarci ed è riuscito a far firmare la petizione girando per i reparti (fra i degenti, dottori ed infermieri) e ci ha portato 197 firme!

Una signora anziana è arrivata in macchina gridando al marito “fiirmt dòòòò!!!! piccini miei aiutateci che se ci tolgono l’ospedale sem ruvnèt i fighie megghie stonn a milen e a germanie e maritm ste pesc d’ mem !!!!!!!!!” al nostro invito a firmare la signora ci ha mostrato le stampelle chiedendoci di portarle in macchina il modulo .

Una signora col proprio figlio, “io vengo da cisternino e mio figlio sta facendo i test allergologici se non c’era qui dovevo andare a brindisi ed è un grosso problema per una ragazza madre che deve lavorare per cercare di crescere in maniera dignitosa il proprio figlio”.

Un’altro ha raccolto oltre 200 firme, attendeva di essere operato all’anca e lo hanno avvisato solo mezz’ora prima che l’intervento era rimandato perché mancava l’anestesista …….

E tante, tante altre storie di cui noi siamo testimoni e che meriterebbero più ascolto.

Con le loro testimonianze e le loro esperienze la gente ci ha fatto capire che ha necessità di essere ascoltata..chi è vittima di questo gioco sono proprio loro!

Nei prossimi giorni sarà possibile continuare la sottoscrizione della petizione presso le seguenti attività:

– Original Marines in via Ceglie

– Supermercato K2 in via magna grecia

– Terra Terra Questione di Radici in via Mazzini 36

– Raguso Pelletteria in via D’Annunzio 45

-Ester Ricevitoria via serranuda 40

-Family Market via trento

A voler mettere a disposizione il nostro senso civico è stata una scelta che speriamo sia stata utile ai politici che giornalmente affrontano il problema della sanità. Noi, nel nostro piccolo abbiamo voluto offrire un minimo di supporto e auguriamo a tutti loro un buon lavoro.

Aspettiamo con ansia il Consiglio Comunale di venerdì prossimo quando il sindaco Franco Ancona renderà nota dell’incontro avuto con l’Assessore Regionale alla Sanità Elena Gentile ed il Consigliere Regionale Donato Pentassuglia. Premesso che il nostro Ospedale non verrà chiuso e che il personale verrà numericamente adeguato alle richieste di assistenza medica (!?!!!???!!) vigileremo, affinché i martinesi non vengano privati di un diritto fondamentale qual è quello alla salute e soprattutto che non vengano ulteriormente illusi, o peggio, presi in giro.

Commenta su Facebook
Un pensiero su “Ospedale: petizione, circa duemila firme”
  1. io mi sento di voler ringraziare personalmente Antonio Papapietro per l’impegno profuso, i 2 ragazzi della consulta che ci hanno dato una grande mano, Filomena Palmitessa e genitori e tutti quelli che spontaneamente ci hanno dato una mano!! La raccolta continua!!!

    grazie anche a tutti i giornali che ci hanno dato una mano, compreso questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close