Problemi alla caviglia per Del Core: sarà lui comunque a far coppia d’attacco con Gambino

 

Dopo aver sfiorato l’impresa a «Via del Mare» contro il Lecce in Coppa Italia e aver travolto il Polignano nell’amichevole infrasettimanale, ieri i biancoazzurri hanno effettuato la consueta seduta unica pomeridiana del venerdì: stamane, la rifinitura per poi partire in direzione Abruzzo dove domenica affronteranno il Chieti nel match valido per il 6° turno di Campionato Seconda Divisione girone B. Contro gli abruzzesi Di Meo potrà contare sul rientro di Del Core (niente allenamento per lui per preservarlo per la gara di domenica in quanto ancora non ha smaltito del tutto il dolore ala caviglia), tornato dalla squalifica infertali dalla Disciplinare per l’inchiesta «Agentopoli», e sul rivitalizzato Gambino: riappacificatosi con il senso del goal; saranno loro a guidare l’attacco del Martina contro un Chieti voglioso di riscattarsi dopo la sconfitta subita contro il Melfi e quella contro il Gubbio persa per 4-1: con il Melfi, in Campionato, è arrivata la prima stagionale. Gli abruzzesi, infatti, fin qui hanno disputato un ottimo avvio di stagione, assicurandosi il 4° posto in classifica: frutto di tre vittorie, un pareggio e appunto una sconfitta; nelle seguenti gare il Chieti ha dimostrato di avere un reparto offensivo di assoluto valore, secondo solamente a quello di Aprilia, Arzanese, Aversa e Salernitana; analogo discorso per la difesa, in grado di subire solo 3 reti: ovvero un goal in più rispetto alla retroguardia biancoazzurra che risulta essere la migliore del Torneo insieme a quella della Vigor Lamezia; ragion per cui Di Meo contro il Chieti si affiderà ai soliti: Gambuzza e Filosa, al centro della difesa con Dispoto e la novità Daleno sull’out di sinistra; a centrocampo confermati i «fantastici quattro»: Ancora e Mangiacasale, sulle fasce; Marsili e Scarsella nella zona centrale. In attacco ritorna il tandem d’attacco Del Core e Gambino, con Anaclerio pronto a subentrare a partita in corsa per regalare a Di Meo qualche giocata di gran classe.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close