Al via oggi 14 giugno e fino al 17 la 90 esima esposizione moda uomo a Firenze. Con il tema P1tt1 Lucky Numb3r5, Pitti Immagine Uomo scommette sui numeri: sulle loro qualità estetiche, grafiche, simboliche, nella moda e oltre la moda.

pitti3
Non si guarderà ai numeri come a indici di quantità ma alla bellezza del loro segno, al fatto che si danno numeri giusti o sbagliati, precisi o approssimativi, che può capitare di essere numeri uno, due o zero, che ci sono numeri fortunati e sfortunati. Se i numeri circondano segretamente tutta la nostra vita, l’intera Fortezza da Basso è scenograficamente popolata da numeri come mostrano le immagini.

pitti2

Pitti Immagine di numeri ne ha molti, li svelerà con il consueto sguardo ironico a P1tt1 Lucky Numb3r5, un progetto a cura di Oliviero Baldini.
La campionaria spegne numerose candeline, una tappa importante del percorso della manifestazione, che negli anni è diventato il riferimento a livello mondiale della moda uomo e delle tendenze più attuali dello stile contemporaneo.
La prima edizione di Pitti Uomo si è tenuta nel febbraio del 1972, all’Hotel Villa Medici di Firenze, con 43 aziende espositrici e 526 compratori intervenuti, di cui 98 i buyer esteri. Al Pitti Uomo 90, alla Fortezza da Basso, da tempo fulcro del salone, sono oltre 1200 le collezioni in totale e più di 20.000 i compratori attesi, dei quali 8.200 i buyer esteri. Numeri che segnano l’evoluzione di un salone e di un mondo, che a ogni stagione cresce e si evolve puntando su qualità, ricerca e internazionalità. E sulla capacità – a ogni edizione – di creare le novità e sorprendere il suo pubblico. Sempre più globale.

pitti4Pitti5(Foto : F. Carovigno, R.Romanelli diritti riservati)

Anche quest’anno tanti gli imprenditori della città presenti, i brand di Martina Franca presentati in accoglienti stand con la manifattura locale che fa sa vera protagonista. I nostri complimenti alle aziende partecipanti, un elogio al loro impegno a lavorare sempre meglio….con l’augurio che si possa rientrare a casa con “Lucky Numbers”!!

Evelina Romanelli

Commenta su Facebook

Di Evelina Romanelli

Evelina Romanelli è nata a Martina Franca, laureata in Lettere presso l'Università di Bari con una tesi sul comparto manifatturiero della cittadina della Valle d'Itria. Il lavoro diventa libro "Il Made in Italy in Valle d'Itria", presentato a Milano, capitale della moda. La passione per la scrittura l'avvicina nel 2013 all'editoria, anno in cui comincia la sua collaborazione con il gruppo PugliaPress, dai siti online (Martinasera, PugliaPress, Invalleditria) ai cartacei (Pugliapress e Voce del Popolo) e non ultima la trasmissione televisiva Piazza Pulita. Sua la cura dei libretti da sala per il Festival della Valle d'Itria e la redazione di una recente storia sul dancing La Rotonda. Concretizza il suo lavoro con il conseguimento del tesserino da giornalista pubblicista nel 2015. Attiva collaboratrice della Fondazione Nuove Proposte Culturali, per cui segue i comunicati stampa per le manifestazioni organizzate, è addetta stampa del Comitato Centro Storico di Martina Franca. Definisce il suo rapporto con la scrittura "Un'intima relazione d'amore in cui le mani hanno il potere di leggere il cuore" .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close