Avery Brundage, presidente del Comitato Olimpico Internazionale, amava sostenere che “Forse lo sport, religione del XX secolo, col suo messaggio di lealtà e di cavalleria, avrà successo dove altre istituzioni hanno fallito”. Non sappiamo ancora se a Martina Franca le istituzioni hanno fallito, fatto sta che lo sport, coi suoi valori e i suoi protagonisti a livello locale, sarà festeggiato in maniera degna. Si svolgerà infatti venerdì 4 gennaio, alle ore 17.00, presso il Palawojtyla di Martina Franca la “Festa dello Sport” organizzata dall’Amministrazione comunale.

Sarà un momento per far conoscere le società e associazioni sportive che operano sul territorio e per sensibilizzare la verso pratica dello sport nelle sue svariate e innumerevoli discipline, valorizzando la cultura e i principi dell’etica sportiva e l’importanza dell’esercizio fisico per il benessere psico-fisico dell’individuo. Sin dal suo nascere come fenomeno organizzato, lo sport contemporaneo ha giocato un ruolo importante nel favorire le relazioni politiche; il summenzionato Brundage, consapevole della forza dello sport (e in particolare delle Olimpiadi), dichiarò: “La tregua olimpica, che proteggeva gli antichi giochi, era rispettata e imposta in tutto il mondo ellenico”. Brundage, seppur influenzato da esaltazioni romantiche di derivazione decoubertiana, auspicava che amicizia e reciproca comprensione fossero la condizione fondamentale perché le federazioni possano continuare con successo la loro attività. Il modello della competizione pacifica, del rispetto delle regole e della considerazione per l’avversario, è stato spesso presentato come un ideale valido non solo per lo sport, ma per l’insieme delle relazioni fra paesi.

“Lo sport a Martina Franca sta vivendo un momento felice sia a livello delle prime squadre – ha dichiarato l’assessore allo Sport Stefano Coletta – che stanno svolgendo campionati nelle categorie superiori, che grazie alle numerose società e associazioni sportive che ogni giorno insegnano ai nostri ragazzi i valori civici dello sport quale momento di unità e condivisione di ideali. Questo pomeriggio sarà anche l’occasione per salutare tutti gli operatori sportivi che con il loro impegno e la loro dedizione mantengono viva la fiamma dello sport. Un ringraziamento va a Michele Lillo, a Francesco Turnone, al Ser e alla Croce Rossa. Invito tutti i cittadini a partecipare per augurare ai nostri atleti un felice anno nuovo”. Nel corso dell’evento si esibirà il gruppo canoro Sweet Sound coordinato da Pasqua Viesti.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close