Campionato Calcio a 5 femminile, serie C regionale, 8^ giornata (R)
Domenica 03 marzo 2014, (Monticelli, Grottaglie), ore 17.00
Real Grottaglie – Virtus Five Martina 4-3 (p.t. 3-2)

La Virtus Five non riesce più a vincere, nonostante l’impegno e l’entusiasmo che le ragazze ci mettono in ogni partita. Ovviamente in campo ci va anche la squadra avversaria, e il confine tra demeriti propri e meriti altrui in alcuni casi è molto sottile. Così come è successo domenica scorsa a Grottaglie, dove le padrone di casa hanno prevalso nel punteggio per 4-3, ed è quello che viene scritto nei tabellini, anche se l’incontro è stato sostanzialmente equilibrato dal punto di vista del gioco e delle occasioni da rete. Si parte con coach Schiavone che schiera in partenza Longo tra i pali, Palmisano, Ruggieri, Spada e Laghezza in campo. E stavolta, a differenza del solito, è la Virtus a portarsi in vantaggio dopo appena un minuto e quaranta secondi. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Ruggieri a beffare il portiere avversario Della Corte. Ma il vantaggio delle ospiti è di breve durata. In tre minuti di “ordinaria follia”, infatti, il Grottaglie segna per tre volte, con azioni una fotocopia dell’altra, anche se cambiano le esecutrici materiali. Difesa schierata ma saltata prima da L’Angelotti, poi da Montenegro, e in seguito ancora da L’Angelotti che recupera una corta respinta di Longo e porta le sue sul 3-1 dopo 7’. La Virtus prova a reagire, e dopo alcuni minuti in cui non succede praticamente nulla, al 14’ il lampo di Palmisano che sfrutta bene un assist di capitan Laghezza e riapre la partita. Sul finire un’occasione per parte, una su tiro di Laghezza ben parato in angolo da Della Corte al 26’ e uno per Montenegro di testa al 30’, parato a terra da Longo. Al rientro è ancora Montenegro a farsi pericolosa con un’azione simile alle tre segnature, ma stavolta la Longo si salva in angolo. Al 4’ non può mancare la traversa colpita da Ruggieri, seguita da tre tiri in tre minuti delle giocatrici ospiti sempre fuori bersaglio. Al 12’ e al 14’ Della nega la gioia del gol a Laghezza e Ruggieri, ma al 15’ non riesce a evitare il gol del pareggio siglato da capitan Laghezza di testa. C’è mezzo tempo per entrambe le squadre per aggiudicarsi l’incontro e lasciare l’ultimo posto in classifica fin qui condiviso. La tensione sale, tanto che al 17’ e al 18’ vengono ammonite rispettivamente Ardito e Palmisano entrambe per interventi scomposti sulle avversarie. Al 25’ l’episodio che sposta l’ago a favore delle padrone di casa. Montenegro vince un rimpallo a centrocampo con la Virtus che si stava proiettando in attacco e sola davanti a Longo non può sbagliare. Negli ultimi 5 minuti le ospiti non trovano la forza per reagire e il Real Grottaglie può festeggiare la vittoria. Domenica ultima partita del campionato per la Virtus, in casa contro il Città di Taranto.

TABELLINO

 Virtus Five Martina
Longo, Grassi, Ivone, Nardelli T., Palmisano, Iudici, Ruggieri, Spada, Ligorio, Laghezza (cap.), Nardelli S.
All. Giuseppe Schiavone.

Real Grottaglie
Della Corte, Campanella, Fornaro, Montenegro (cap.), L’Angelotti, Punzi, Ardito.All. Edjekpan Maathieu Guerin

Marcatrici
p.t. 1’ 40” Ruggieri (VF), 4’ L’Angelotti (RG), 6’ Montenegro (RG), 7’ L’Angelotti (RG), 14’ Palmisano (VF), s.t. 25’ Montenegro (RG)
Ammonite
27’ p.t. Ruggieri (VF), 17’ s.t. Ardito (RG), 18’ s.t. Palmisano (VF)

Arbitro
Gianfranco Lattarulo (Taranto)

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close