Martina – Matera 0-1 35′ Letizia

MARTINA (4-2-3-1): Viotti 6, Allegra 5, Marchetti 4,5, Migliaccio sv (17′ Sirignano 5), Curcio 5, Viola 5, De Lucia 4 (51′ Cristea 5), Gabrielloni 5, Bogliacino 4,5, Schetter 5, Bacle5t. A disposizione: Gabrieli, Antonazzo, Cristofari, Zappacosta,  Rullo, Gaetani, Danese, Puntar, Cardore, Basso. Allenatore: Cimino.

MATERA (3-5-2): Bifulco 6, Piccinni 6, Zaffagnini 6, Ingrosso 6, Tomi 6, Armellino 6, De Rose 6 (91′ De Franco 6), Iannini 6,5, Meola 6 (79′ Di Lorenzo), Letizia 7, Carretta 6,5 (86′ Albadoro). A disposizione: Biscarini, Rolando, Scognamillo, D’Angelo, Regolanti, Albadoro, Pagliarini, Kurtisi. Allenatore: Padalino.

ARBITRO : Luigi Pillitteri di Palermo coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Scarica della sezione di Castellammare di Stabia e Francesco Alessandro Iovine della sezione di Napoli.

NOTE: Spettatori 700 circa con una rappresentanza di 50 tifosi ospiti. Il Martina indossa la casacca gialla, lasciando i colori ufficiali che condivide con il Matera. Prima della partita è stato osservato un minuto di raccoglimento per la strage di Parigi

AMMONITI: De Lucia (Mar) Viola (Mar) Carretta (Mt)

ESPULSI: 

ANGOLI:  5-4

Il Martina riparte dalla gara interna contro il Matera dopo uno dei periodi più brutti della sua storia calcistica societaria coincisa con la presidenza di Massimiliano Lippolis che ha lasciato nei giorni scorsi al neo presidente Tilia una società indebitata ed ultima in classifica. Dopo due esoneri, sempre da parte di Lippolis, la squadra viene affidata all’allenatore dei portieri Cimino, in attesa che la prossima settimana venga richiamato Incocciati. Cimino cambia il modulo tattico con una sola punta in attacco, rinforzando il centrocampo. Si rivede Gabrielloni che bene aveva iniziato la sua esperienza in Valle d’Itria. Il Matera, dal canto suo,  ha qualche punto in più in classifica, ma con altri e tanti problemi. L’avvio è blando con le due squadre che si affrontano con timori reverenziali.  Tra gli ex Carretta e Tomi che giocano con i Lucani. Gli uomini di casa partono pene co Bachet che va vicino al gol con Bifulco che gli manda il pallone in angolo. Un infortunio di Migliaccio lo costringe ad uscire dal rettangolo di gioco, Cimino manda in campo Sirignano. E’ il 35′ quando Letizia sfrutta una ennesima indecisione della difesa e porta in vantaggio il Matera. E’ praticamente il primo tiro in porta degli avversari. Una partita equilibrata fino a questo momento, ma dopo il vantaggio i lucani mantengono il pallino del gioco. Tre miniti di recupero assegnati dall’arbitro. Primo tempo con il Matera in vantaggio

Si inizia come si era lasciato. Una gara sotto tono. Cimino prova a mandare il campo un’altra punta. E’ il rumeno Cristea che viene schierato a fianco di Bachet. A lasciargli il posto uno spento De Lucia. La squadra di casa non riesce  a pervenire al pareggio. Alla fine fischi per tutti. Ora occorre certamente intervenire drasticamente.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close