L’Ilva ha presentato ricorso al tribunale del riesame di Taranto contro il sequestro da 8,1 miliardi di euro disposto una settimana fa dal giudice per le indagini preliminari Patrizia Todisco.

Sequestrati beni della famiglia Riva.

Il ricorso è firmato dall’amministratore delegato, Enrico Bondi (che è dimissionario). Il sequestro a Ilva e Riva Fire riguarda beni mobili e immobili e disponibilità economiche. Accusa: associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati ambientali plurimi.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, siete d'accordo con l'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close